Home

L’attesissima premiazione del concorso fotografico “le nuvole di casa mia”

Giovedì 24 settembre 2020, presso la sede del Granello di Saronno, si è tenuta la premiazione del concorso fotografico “Le nuvole di casa mia”, organizzato dalla Cooperativa Sociale Il Granello.

La serata si è aperta con un discorso delle educatrici Elisa Marzola e Elisa Rotondi che hanno raccontato come è nata l’idea della mostra e le sue finalità, ovvero l’esposizione delle foto scattate durante il periodo di lockdown al fine di mantenere un contatto, seppur a distanza, tra le persone.

La prima parte si è svolta via telematica: ciascun concorrente ha inviato le foto delle nuvole di forma, a proprio avviso, originale che vedeva dal balcone di casa sua.

In una seconda fase, una giuria composta da alcuni rappresentanti soci e utenti del Granello, nonché da un fotografo professionista, ha decretato i primi tre classificati in base alla bellezza e all’originalità della fotografia.

Durante la serata sono intervenuti il dott. Luca Landolfi, direttore dei servizi educativi, e Livio Moiana fotografo professionista e volontario della Cooperativa, che hanno ringraziato tutte le persone coinvolte, i partecipanti al concorso e i presenti alla serata.

Sono stati consegnati dei premi ai primi tre classificati: si è aggiudicato il terzo posto Ennio Bosco con “il cielo sopra Cartagenova”, vincendo un gimbal – stabilizzatore di riprese per smartphone; al secondo posto troviamo Riccardo Ranco con “Pausa con caffè fumante” vincendo così uno smartphone; al primo posto è invece arrivata Stella Visconti con la foto “libera come le nuvole” aggiudicandosi una macchina fotografica professionale.

Durante la serata tutti hanno avuto modo di vedere le foto che sono state esposte al pubblico stupendosi della creatività di ognuno!

Il tutto si è concluso con un aperitivo tutti insieme.

Dopo molto tempo in cui non era possibile rivedersi, questa serata ha rappresentato un’ottima occasione di incontro, nel rispetto delle norme anti Covid 19, e di festa, circondati dal ricordo di cieli osservati dalle case di ciascuno di noi.

Per chi fosse interessato a vedere il video della serata: https://youtu.be/An1m64Kv8GA

Francesco Cattaneo, SFAL di Cislago, 25 settembre 2020

Abbiamo riaperto!!

1 Luglio 2020 – Che bello è stato oggi rivederci!! Le nostre otto sedi educative, Centri Socio Educativi e Servizi di Formazione all’Autonomia, hanno ripreso le attività e, con tutte le attenzioni, abbiamo potuto finalmente tornare a stare insieme.

Let’s make the difference… together!

Sul modello della dichiarazione dei redditi basterà apporre la propria firma nel riquadro dedicato alle Organizzazioni non lucrative (ONLUS) e riportare, sotto la firma, il codice fiscale della cooperativa: 01666500127. Grazie!!

LE NUVOLE DI CASA MIA: il nostro concorso fotografico aperto a tutti!

Il tema delle fotografie: le nuvole! Dalla propria finestra, balcone o giardino. In giornate di sole, pioggia o in altre condizioni climatiche. In qualunque momento e orario della giornata. Il concorso è aperto a chiunque, dilettante o professionista, abbia il piacere di sperimentare la fotografia da casa propria. La partecipazione è subordinata all’iscrizione che dovrà essere effettuata compilando l’apposito modello di adesione al concorso allegato. L’obiettivo è stimolare la partecipazione attiva dei ragazzi e delle ragazze dei Centri Educativi e di tutti i cittadini che desiderano partecipare per mettersi in gioco creativamente in questo momento particolare che accomuna le nostre vite. C’è tempo per inviare le fotografie fino al 31 Maggio. Chi fosse interessato è inviato a leggere il regolamento e la scheda di iscrizione qui sotto. Buono scatto!

Il Granello e le risorse alternative in questo periodo di grandi tensioni

A partire da fine febbraio 2020, giorno per giorno l’impalcatura che reggeva la quotidianità delle nostre esistenze ha perso un pezzo dopo l’altro. L’emergenza globale che stiamo vivendo sta sconvolgendo tutti gli equilibri del mondo che conoscevamo prima. Persone, famiglie, comunità hanno vissuto e stanno vivendo grandi disorientamenti. Il tempo quotidiano non c’è più, perché non ci sono più i luoghi e le attività che eravamo soliti frequentare. È mancato l’incontro con l’altro e il contatto dato da un abbraccio.

Il Granello come realtà composta da persone, famiglie, utenti, figure professionali ha vissuto tutto ciò. Ha avuto paura. Paura di non riuscire ad essere di aiuto, paura per la salute fisica e psico emotiva delle persone di cui giornalmente si prende cura, paura per le famiglie che si sono trovate a vivere le proprie paure e quelle dei loro figli.

Come realtà lavorativa ha dovuto ragionare su come gestire al meglio le proprie risorse, in vista di un periodo che non si sapeva quanto sarebbe durato (o che ancora durerà). Incertezza, tensioni, spaesamento.

Ma proprio l’essere una comunità fatta di persone ci ha permesso di unire le forze, di confrontarci e di trovare nuovi equilibri, nuovi spazi, nuove distanze e nuove vicinanze.

Abbiamo accettato l’idea di non poter controllare questa situazione, di quanto sta avvenendo, ma proprio in questa consapevolezza è stato possibile trovare pensieri alternativi, diversi, e attivare altre risorse. Più che su ciò che manca abbiamo iniziato a concentrarci su ciò che c’è e su ciò che possiamo comunque costruire.

È iniziata allora la sperimentazione di attività educative, cognitive, creative e di formazione “a distanza”, grazie all’uso di strumentazione elettronica e soluzioni digitali, migliorando un po’ tutti e tutte le nostre competenze tecnologiche.

Con scambi di messaggi, mail, video e foto ci siamo messi in gioco. I nostri utenti, nonostante la tanta voglia di tornare a vivere i centri educativi e le persone a cui sono affezionati, hanno manifestato interesse, coinvolgimento e complicità e hanno dimostrato competenze di adattamento al nuovo.

Abbiamo scoperto nuovi luoghi che attivano relazionalità e socializzazione, come videochiamate e chat di gruppo o individuali, che ci permettono di vivere in modo creativo le rinunce che questo momento di restrizione di movimento richiede.

Attraverso il video possiamo vedervi sorridere, un gesto così naturale ma nascosto dalla necessità sanitaria di indossare le mascherine.

Nell’attesa che la situazione si risolva nel migliore dei modi, vi abbracciamo virtualmente.

Ciao Giuseppe

Caro Giuseppe,

A qualsiasi ora, alla macchinetta, si faceva a gara per girare lo zucchero del tuo caffè, buttando via poi il cucchiaino.

Ti aspettava la tua sigaretta da fumare e respirare con gioia.

Come il Piccolo Principe insistevi e insistevi per capire il senso delle cose, di tutte le cose, fino a che non ti fossero chiare.

Sarai con noi ogni volta che, con la tua stessa costanza, prepareremo con cura i pressacavi.

Ora che sei in cielo, continua a guardaci con amore.

Il Granello

#restoacasa

La legge dell’umano… anche abitando la distanza, sono capaci di essere insieme tra loro e con noi #restoacasa

“A cena con i campioni”: la nostra charity dinner

Cari amici, in conformità con l’ordinanza emessa dalle autorità competenti, ci troviamo costretti, nostro malgrado, a rimandare a data da destinarsi la nostra charity dinner di venerdì 28 febbraio a favore di EDULAB. Certi che sia una scelta doverosa e coscienziosa sarà nostra cura tenervi informati non appena saremo in grado di definire nuova data.

Saronno, 28 febbraio 2019 – La cooperativa sociale Il Granello Don Luigi Monza sarà protagonista di un evento speciale, la charity dinner “A cena con i campioni”.

Il famoso Centro Car Cazzaro di Saronno si trasformerà in una suggestiva location per accogliere una serata esclusiva all’insegna della solidarietà e della beneficienza per celebrare e sostenere l’inaugurazione di un nuovo grande progetto della Cooperativa: Edulab – Abitare la disabilità.

La cena sarà condotta dal comico Giovanni D’Angella e vedrà coinvolti numerosi protagonisti dello sport, dello spettacolo, della cultura e dell’impresa, tra cui Beppe Bergomi campione del mondo di calcio 1982 e commentatore Sky, Elisabetta Dami creatrice di Geronimo Stilton, Raffaello Tonon, conduttore di RTL ed opinionista Mediaset, Nicola Bartolini MTVginnaste vite parallele e nazionale di ginnastica artistica, Fabrizio Vendramin, vincitore dell’Italia’s got talent 2011, Veronica Bertolini componente della Nazionale italiana di ginnastica ritmica, campionessa italiana Assoluti dal 2013 al 2017, Ivano Bordon campione del mondo di calcio 1982 e preparatore atletico, Francesco Mondini vice presidente Aus e responsabile attività sportive, Carlo Muraro calciatore e commentatore Sky, Lorenzo Perini ostacolista campione italiano e detentore italiano del primato ostacoli alti suo 60-100 mt, vice campione continentale agli Europei juniores del 2013 e bronzo nel 2015, oro al Festival olimpico della gioventù europea, Gilberto Simoni ciclista vincitore tra l’altro di due Giri d’Italia nel 2001 e 2003, Chiara Volonté rappresentante europea Tcoukball.

A rendere questa cena ancora più speciale ci sarà lo splendido menù realizzato da “Piaceri d’Italia” che grazie ai suoi dieci anni di attività ha dato vita ad un concept di ristorazione unico ed originale, fondato sull’utilizzo di prodotti d’eccellenza che esprimono l’identità gastronomica del nostro paese.

Questo sono io… a Busto Arsizio, il 22 Marzo ore 21:00 – annullata e rinviata a data da destinarsi

Comunicazione relativa ai prossimi spettacoli. Come potrete immaginare le date del 22 Marzo a Busto Arsizio e del 6 Aprile a Milano sono annullate. Ma abbiamo già l’accordo con i due teatri che, non appena questa difficile situazione sarà finita, fisseremo nuove date per il nostro “Questo sono io”

Al Teatro Sociale di Busto Arsizio, Domenica 22 Marzo alle ore 21:00, andremo in scena con il nostro spettacolo “Questo sono io”

Da oggi è possibile prenotare i biglietti per il posto gratuito contattando il numero 3208309807

Presentazione libro “Jonah e i pensieri ingarbugliati” di Gabriella Colucci

Siamo lieti di invitarvi alla presentazione del libro di Gabriella Colucci, “Jonah e i pensieri ingarbugliati”, giovedì 30 Gennaio alle ore 21:00, presso Edulab, la nostra sede di Saronno in Via Torricelli 23.

“Mi chiamo Jonah, con l’acca, ho due amici invisibili e una storia da raccontare”

Il Granello incontra l’Alveare di Saronno

L’Alveare di Saronno ci racconta…

Abbiamo incontrato e conosciuto l’Alveare di Saronno, questa realtà del territorio che sostiene piccoli produttori locali, permette di fare la spesa a km zero e, quindi, di mangiare sano, consumando meno plastica.

Inoltre, Mercoledì 18 Dicembre 2019 collaboreremo durante il mercatino di Natale da loro organizzato, durante il quale aiuteremo nella distribuzione e nel confezionamento dei pacchi contenenti i prodotti in vendita

Natale al Granello

Quest’anno il mercatino del Granello si espande… tre appuntamenti diversi per vivere insieme le tradizioni del Natale.

Tre date, tre cittadine diverse e sempre più prodotti nuovi realizzati nei nostri laboratori: dalla falegnameria alla pelletteria, dalla ceramica alla bigiotteria e tanto altro. Inoltre, ci saranno prodotti bio, come detersivi e marmellate. Immersi in un’atmosfera magica, come il Natale sa essere, potrete girare tra le nostre bancarelle per vedere, comprare e fare regali.

Il primo appuntamento è a Cisalgo, Sabato 30 Novembre e Domenica 1 Dicembre, la mattina dalle 9 alle 12 e il pomeriggio dalle 14:30 alle 18:30.

Ci rivedremo poi a Fagnano, Domenica 8 Dicembre, la mattina dalle 9 alle 12 e il pomeriggio dalle 14:30 alle 18:30.

Vi aspettiamo, infine, a Saronno, Domenica 15 Dicembre, la mattina dalle 9 alle 12 e il pomeriggio dalle 14:30 alle 18:30.

Inaugurazione centro educativo “EDULAB”

Sabato 9 Novembre abbiamo inaugurato Edulab di Saronno, il nuovo centro polifunzionale del Granello.

Alla presenza delle autorità politiche e religiose è seguito il taglio del nastro del nuovo Centro “Edulab”, la presentazione dei servizi offerti e l’aperitivo per tutti i partecipanti.

Il Centro “Edulab” è nato dalla ristrutturazione dei locali della Parrocchia che ospitavano il vecchio asilo comunale “Galileo Galilei” all’angolo di Via E. Torricelli e G. Galilei.

Grazie alle disponibilità finanziarie della Cooperativa, alle risorse messe a disposizione da Banca Prossima (oggi Intesa San Paolo), dal programma “Terzo Valore” sottoscritto da alcuni soci della Cooperativa, dal contributo di Fondazione Comunitaria del Varesotto e Fondazione Cariplo, nonché da donazioni effettuate da aziende e da persone fisiche per un totale complessivo di oltre 1,3 milioni di Euro, il Granello è riuscito ad acquistare e ristrutturare il Centro e oggi si appresta ad offrire, con professionalità ed impegno, servizi volti a sostenere persone con disabilità e le loro famiglie.

“Edulab” ospiterà circa 90 utenti e sarà composto da:

  • Due Centri Socio Educativi orientati a potenziare e mantenere le capacità personali e ad incrementare la socializzazione e l’inclusione sociale
  • Un Servizio di Formazione all’Autonomia volto a promuovere lo sviluppo di capacità e autonomie spendibili nel contesto familiare, sociale, lavorativo
  • Una Comunità-Alloggio che garantirà ai propri ospiti un contesto domestico accogliente ed educativo
  • Uno Sportello “Spazio in Famiglia” che offrirà sostegno alla persona e alle famiglie attraverso interventi psicologici, pedagogici, osteopatici e nutrizionali.

La prima dello spettacolo “Questo sono io”

E’ stato un grande successo!!

Sabato 02 Novembre, al teatro “OpenJobmetis” di Varese, è andata in scena la prima del nuovo spettacolo della nostra cooperativa: “QUESTO SONO IO”. Ispirato al film “The greatest showman”: racconta la storia coraggiosa di chi ha iniziato a vedere e vivere la diversità come qualcosa da valorizzare. Il circo fa da cornice in questa storia senza tempo.

CALENDARIO SPETTACOLI 2019/2020: spettacolo in scena “Questo sono io”

Sabato 02 Novembre ore 21:00 al Teatro “OpenJob” di Varese

Gennaio/Febbraio (data da definirsi) Teatro Vittorio Gassman di Gallarate

Domenica 22 Marzo ore 21:00 “Teatro sociale” di Busto Arsizio

Lunedì 6 Aprile ore 21:00 al “Teatro Manzoni” di Milano

Venerdì 24 Aprile ore 21:00 Teatro “Giuditta Pasta” di Saronno

Sabato 2 Maggio ore 21:00 teatro “Vittorio Gassman” di Gallarate

Sabato 20 Giugno ore 21:00 Piazza di Cislago

Domenica 5 Luglio ore 21:00 “prima goccia” di Turate

Sabato 12 Settembre ore 21:00 a Gorla Maggiore

Il Granello apre il nuovo polo multifunzionale a Saronno


Il 7 ottobre 2019, la Cooperativa sociale “Il Granello don Luigi Monza” apre la nuova sede a Saronno, all’angolo di Via E. Torricelli e G. Galilei, proponendo, con professionalità ed impegno, servizi volti a sostenere persone con disabilità e le loro famiglie.
S.F.A. e C.S.E. saranno i primi servizi educativi attivi nella nuova casa del Granello: un Servizio di Formazione all’Autonomia volto a promuovere lo sviluppo di capacità e autonomie spendibili nel contesto familiare, sociale, lavorativo e due Centri Socio Educativi orientati a potenziare e mantenere le capacità personali e incrementare la socializzazione e l’inclusione sociale.
A breve aprirà anche una comunità alloggio, un servizio residenziale che garantirà ai propri ospiti un contesto domestico accogliente ed educativo.
L’entusiasmo per questo nuovo inizio e la professionalità acquisita negli anni di lavoro con le persone sono la spinta e la colonna portante di questo progetto il cui scopo è il benessere della persona.

Siblings: storie di fratelli

L’Associazione Genitori Granello Insieme in collaborazione con la Cooperativa Il Granello festeggia la conclusione del progetto “Siblings” dedicato al tema dei fratelli delle persone con disabilità. Dalla prima uscita nella primavera 2018 con le immagini realizzate dal fotografo Livio Moiana in mostra a Saronno, il progetto ha preso il volo con attività e iniziative che hanno gratificato al meglio il lavoro del team con il contributo della Fondazione Comunitaria del Varesotto.

“Tutti noi siamo ovviamente soddisfatti per come il progetto si è svolto – dice Vittorio Borghi, presidente dell’Associazione Granello Insieme – per gli obiettivi raggiunti ma soprattutto per quanto ha saputo generare in termini di attività e collaborazioni. Attività e collaborazioni che certamente continueranno, andando oltre il progetto per come era stato presentato l’anno scorso. La mostra e i percorsi formativi sono stati un veicolo importante per poter far conoscere a più persone possibili la tematica dei Siblings in Italia ancora poco conosciuta. Il ringraziamento alla Fondazione Comunitaria del Varesotto per il sostegno ricevuto tramite il bando Microerogazioni 2018 è doveroso, al pari di quello ai nostri volontari, operatori e al maestro Livio Moiana, encomiabili per passione, professionalità e impegno, senza naturalmente dimenticare un grazie di cuore ai nostri ragazzi”.

È possibile leggere l’articolo anche su HADICAPIRE.it: http://handicapire.it/2019/07/30/granello-insieme-siblings-continua/

Benvenuti a casa nostra. Lasciate un po’ di felicità o’ voi che entrate! 

Una casa non è solo una questione di mattoni, planimetrie o vernici, ma di profumi. Ognuna ha il suo, inconfondibile. Quello del Granello inebria, o meglio pervade, ricorda l’amore, la gioia, la condivisione e la passione di tutti i ragazzi, gli educatori e i volontari che dedicano quotidianamente anima e corpo per garantire l’esistenza di questa realtà.

The greatest showman

Trent’anni di storia … trent’anni di Granello

GreaseLand, tutti contro il bullisimo!

Scopri il progetto sperimentale che ha messo a confronto un istituto superiore di Monza con i nostri granellini


I nostri granellini